ALBERGHI E STRUTTURE

Hotel Verona

Hotel Verona

Hotel in centro, vicino al Parco pubblico

More...
Albergo Ristorante Capannina

Albergo Ristorante Capannina

Albergo vicino alle Terme, cucina con specialità locali

More...
Altri Alberghi e Strutture ricettive

Altri Alberghi e Strutture ricettive

Albeghi, Appartamenti, Camere, Ristoranti, Pizzerie etc.

More...
Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.
  • MAPPE
  • FOTO
  • VIDEO
  MAPPE

Scarica e consulta le nostre mappe del territorio di Recoaro

Consulta tutte le mappe >
  FOTO

Guarda le foto di Recoaro Terme

Consulta tutte le foto >
  VIDEO

Consulta i nostri video del territorio di Recoaro

Guarda i video sul territorio >

Santuario di Santa Maria di Panisacco

Santuario Santa Maria di Panisacco

(Loc. Maglio di Sopra - Valdagno)

Santuario di Santa Maria PanisaccoSSLa chiesetta rappresenta uno dei luoghi storici di preghiera e meditazione più amati dalle genti di tutta la valle dell’Agno, sorto più di 800 anni fà risulta essere fra i più antichi luoghi di culto della vallata.

Il Santuario di Santa Maria di Panisacco è situato a monte dell'abitato di Maglio di Sopra, nel comune di Valdagno e, dall'alta rupe su cui sorge, a 469 m. s.l.m., domina l'intera Valle dell'Agno e un grandioso panorma sulle Piccole Dolomiti.

Orario: Sempre visibile (esterno)

Ingresso: gratuito (la Chiesetta è aperta solo in occasioni particolari)

Parcheggio auto: Sì posti: 30 in contrà Frati di Santa Maria alla partenza della scalinata per salire al Santuario (235 gradini)

Distanza: da Recoaro Terme 8,6 Km



Il 2012 è un anno importante per la Vallata dell'Agno. Si festeggiano infatti gli 800 anni del Santuario di Santa Maria di Panisacco, al cui interno è conservato il prezioso dipinto di Sant’Anna che tiene in braccio Maria bambina.

Visione notturna del Santuario di S. Maria Panisacco con la luna piena

 

La chiesetta rappresenta uno dei luoghi storici di preghiera e meditazione più amati dalle genti di tutta la valle dell’Agno e sono molti i ragazzi che ogni anno salgono lungo i 235 gradini del colle anche solo per fare una passeggiata, per trovare un posto tranquillo dove studiare in serenità, per ammirare un impareggiabile panorama delle Piccole Dolomiti.

Cenni Storici

L’anno di dedicazione del Santuario a Maria Santissima, riportato sull’architrave della porta d’ingresso,è il 1212. Il primo documento che nomina la chiesa è del 1243, quando il priore, il 19 settembre, assiste «ad un atto pubblico».

Iscrizione data fondazione Chiesa S. Maria Panisacco
Si ritiene che nei primi decenni del 1200 fosse il luogo di incontro di una piccola comunità laicale sotto la guida di un sacerdote; dal 1250 passò alla Congregazione dei Canonici Regolari di S.Marco di Mantova che avevano in Vicenza due monasteri, a S.Tommaso ed a S.Bartolomeo. I Canonici mantovani vennero sostituiti due secoli dopo, nel 1445, dai Canonici Toscani, chiamati in seguito Canonici Lateranensi.

Dipinto della MAdonna - Chiesa S. Maria PanisaccoNel 1483, durante lavori di restauro, venne fatta dipingere dal matematico vicentino Giorgio Corbetta, l’immagine di S.Anna e Maria Bambina sull’altare maggiore della chiesa: immagine ridipinta all’inizio del nostro secolo. I Canonici restaurarono ed adornarono il Santuario nel 1762, pochi anni prima della soppressione dell’Ordine (1771), quando il loro monastero in S.Bortolo, divenne l’ospedale maggiore in Vicenza.

La chiesa di S. Maria, posta in vendita, venne acquistata da Andrea della nobile famiglia Andrighetti,il cui stemma compare sul fastiglio della facciata, il figlio Giovanni Battista Andrighetti, nel 1819, fece fondere a Venezia le due campane ancora in funzione. La famiglia si estinse verso il 1850.
La chiesa passò per donazione alla parrocchia di S.Clemente di Valdagno nel 1906 e l’Arciprete don Dante Pepato provvide ad un radicale restauro nel 1930.

 Altare minore - Chiesa S. Maria PanisaccoDal 1942, istituita la Parrocchia SS.Trinità del Maglio di Sopra, il Santuario di S.Maria di Panisacco ne è parte integrante: il primo Parroco, don Anselmo Maule, è sepolto al centro della navata di S. Maria.


Dal 1963 è Parroco del Maglio e Rettore del Santuario Don Alfonso Zecchin, più che mai impegnato, con slancio di filiale devozione verso la Madonna, nel conservare il Santuario Mariano più antico e venerato della Valle dell’Agno.

 Sulla sommità del colle che sovrasta il Santuario è posta una croce in acciaio posta dal MASCI (Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani)

 

 

INFORMAZIONI



Per raggiungere la "Località Frati di S. Maria" nella Frazione di Maglio di Sopra - Valdagno,  partendo da Recoaro Terme consigliamo il percorso SP246  (distanza 8,6 Km tempo percorrenza in auto circa 12 minuti)

Per approfondimenti e orari consulta il sito del santuario:

www.santamariadipanisacco.it

(Visualizzazione ingrandita della mappa)