ALBERGHI E STRUTTURE

Hotel Verona

Hotel Verona

Hotel in centro, vicino al Parco pubblico

More...
Albergo Ristorante Capannina

Albergo Ristorante Capannina

Albergo vicino alle Terme, cucina con specialità locali

More...
Altri Alberghi e Strutture ricettive

Altri Alberghi e Strutture ricettive

Albeghi, Appartamenti, Camere, Ristoranti, Pizzerie etc.

More...
Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.
  • MAPPE
  • FOTO
  • VIDEO
  MAPPE

Scarica e consulta le nostre mappe del territorio di Recoaro

Consulta tutte le mappe >
  FOTO

Guarda le foto di Recoaro Terme

Consulta tutte le foto >
  VIDEO

Consulta i nostri video del territorio di Recoaro

Guarda i video sul territorio >

Palio della Stria

Palio della Stria - 6 Gennaio

 
   Se brusa la "Stria"

La manifestazione termina con botti e fuochi artificiali.

E' una festa pagana che risale alla notte dei tempi, diffusa in tutti i paesi del Veneto.

A Recoaro Terme, in genere presso il piazzale della Cabinovia, e per le vie del centro, il 6 gennaio nel giorno dell'Epifania a partire dal pomeriggio, si svolge la tradizionale manifestazione folkloristica del "Rogo della Stria" preceduta dal "Palio della Stria".

 Il Palio è una gara goliardica tra le varie frazioni di Recoaro Terme con prove di abilità e gare di slitte cariche di legna. Tutti i partecipanti sono rigorosamente con abbigliamento tipico montanaro del primo '900 .

La Stria inpersonata da una giovane del paese viene portata su un carretto trastregoni e folletti che le danzano attornolungo le vie del centro, accompagnati da canzoni e lanci di dolci

L'epilogo della manifestazione è il Rogo della Stria, nella quale per tradizionale si brucia un fantoccio dalle sembianze di vecchia strega (la Befana), simbolo dell’inverno, del male e della miseria e dalle faville che si sprigioneranno si potranno trarre gli auspici per l'anno nuovo.

Xughi de "bocie", xogolieri, magnafogo, strie e salbanei. Na gran festa nel core de l'inverno par bruxare chel che resta del vecio e xercare de intuire come che 'ndarà la stajon che vegnarà, sopratuto quela agricola.

Vardando le falive che core su verso el ciel verso la luna, ma che le se stua dopo poco sofegà dal gran fredo. Na tradision pagana che se pol trovar in tuti i paeseti del Veneto.